16.2 C
Le Piastre
venerdì, Maggio 27, 2022

UNA LAUREA PER L’INVENTORE DI SUPER GULP!

Must read


Il Magnifico rettore, Begliomini: “Un doveroso riconoscimento alla carriera di chi ci ha fatto sognare regalandoci favole che sono splendide bugie”. Il laureando la riceverà
personalmente domani alle 16 nell’Auditorium della Banca Alta Toscana a Vignole.


Le Piastre (PT) 15 ottobre 2021 – Una laurea honoris causa per uno dei miti del fumetto italiano, Guido De
Maria, autore della trasmissione cult degli anni Settanta, “Super Gulp, fumetti in TV”.
L’ha deciso il Senato dell’Accademia della Bugia de Le Piastre. Sarà il suo magnifico rettore, Emanuele
Begliomini, a consegnargliela domani, sabato 16 ottobre, alle 16 presso l’Auditorium “Cesare Fabbri” della
Banca Alta Toscana, in via IV Novembre a Vignole di Quarrata (PT) in occasione della premiazione dei
vincitori della prima edizione del Bugia Film Festival, la neonata rassegna di cortometraggi (non più di 20
minuti, la loro durata) arrivati in massa a Le Piastre, ben 2844, da 115 diverse nazioni, di tutti e 5 i continenti
per essere selezionati come minifilm più bugiardi del mondo.
“E’ il nostro doveroso riconoscimento – spiega il Magnifico rettore dell’Accademia, Emanuele Begliomini –
per la sua splendida carriera a chi ha fatto sognare intere generazioni di bambini e di adulti ancora bambini,
regalando loro favole che altro non sono che splendide bugie. Siamo onorati che Guido De Maria abbia fatto
parte della giuria della prima edizione del nostro Bugia Film Festival e che sia venuto a partecipare alla
premiazione dei vincitori”.
A decidere i loro nomi è stata una giuria tecnica composta dal regista Marco della Fonte, piastrese, dalla
montatrice Valentina Poddighe e dal direttore della fotografia Stefano Bizzarri.
Di quella d’onore hanno fatto parte il regista e critico Carlo Montanaro e, appunto, il fumettista, animatore e
regista Guido de Maria, il famoso autore della trasmissione cult degli anni Settanta, “Gulp, fumetti in TV”.
Tra gli ospiti speciali presenti domani c’è anche Salvo Spoto, regista del documentario “Sosia, le vite degli
altri”, un docu-film che ha come protagonista lo chef pluristellato, Bruno Barbieri.

- Advertisement -spot_img

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

SOSTENITOREspot_img

Latest article