27.5 C
Le Piastre
venerdì, Luglio 23, 2021

MONDIALI: AZZURRI AGLI OTTAVI GRAZIE ALLE RETI DI ITALIA 90

Must read

Schillaci-UruguayNon basta all’Uruguay batterci per 1-0,Decisivi i goal di Schillaci e Serena realizzati nel 1990. Al triplice fischio scattano i caroselli in tutta la penisola e Totò esulta in piazza.

NATAL – Prandelli può esultare. L’immagine del coach portato in trionfo dai suoi giocatori ha fatto il giro del globo in pochi secondi. La nazionale italiana di calcio può proseguire il suo cammino ai mondiali brasiliani, in virtù del nuovo regolamento FIFA che addiziona il risultato dell’ultimo scontro diretto tra nazioni che si devono affrontare in Brasile,  a quello degli incontri disputati in questi mondiali. La regola fortemente voluta da Sepp Blatter per incrementare lo spettacolo, in pratica, tiene conto della qualità storica di una nazione, premiandola con un regolamento molto simile a quello delle competizioni internazionali per club. Bene è andata all’Italia che la sfida precedente con l’Uruguay fu in una notte magica del 1990, negli ottavi di finale; nessuno, allora, sapeva che il 2-0 marcato Schillaci e Serena, potesse servire 24 anni dopo a una squadra spompa come quella attuale.

Ma non è stata una passeggiata. La celeste uruguagia ha premuto fin dal primo momento, sfiorando il secondo goal, quello che ci avrebbe portato ai supplementari, nel finale. L’Italia ha espresso comunque un buon gioco, rendendosi pericolosa più volte con un incontenibile Balotelli, sempre più uomo squadra di questa spedizione. Al triplice fischio, esplode la sofferta gioia, con Buffon e De Rossi pronti a elogiare lo spirito di gruppo e le qualità dei giovani compagni di squadra. Festa grande anche a palermo, dove Schillaci, in assoluto l’uomo più pericoloso di questi mondiali, è stato visto in piazza con indosso la mitica casacca azzurrra numero 19 a esultare con gli occhi spippati. Agli ottavi toccherà alla Colombia, team non ancora affrontato in una competizione mondiale. Perdere col minimo risultato, non basterà più.

 

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

SOSTENITORE

Latest article